Avere delle braccia toniche e snelle è il sogno di molte donne; ma se dimagrire è difficile, far dimagrire le braccia lo è ancora di più. Per questo motivo, oltre a un regime alimentare salutare ed equilibrato, è importante abbinare esercizi mirati e specifici per tonificare gli arti. Allenare in modo costante le braccia vi servirà a dare tono ai muscoli, eliminando così quella parte flaccida che tanto odiate. Il problema delle braccia grosse o poco toniche è molto più diffuso di quanto non si creda e se non si affronta subito rischia di diventare un vero e proprio cruccio, rendendo la vita più difficile a chi si trova a doverlo affrontare.

Braccia grosse e poco toniche

I problemi principali di chi non ama le proprie braccia sono due: flaccide o troppo grosse. Oppure entrambe le cose. Partiamo dal primo problema: chi ha le braccia flaccide potrebbe trovarsi in questa condizione per una perdita di tono nella zona che a volte si verifica naturalmente, o perché è stata seguita una dieta lampo e sono stati persi troppo chili senza associare dell’attività fisica. In questo caso, svolgere esercizi in modo costante e sempre più intenso è fondamentale per donare nuovamente vigore all’area interessata. Le braccia grosse, invece, potrebbero essere così per un eccesso di peso. In questo secondo caso, il primo ‘provvedimento’ da prendere è mettersi a dieta, cercando di perdere i chili in eccesso. Non esistono diete miracolose: a un regime alimentare sano e povero di grassi dovrete associare un allenamento regolare, con tanto di corsa e/o attività aerobica per migliorare la circolazione e accelerare il metabolismo.

Esercizi braccia: no ai pesi eccessivi

Se pensate che per ottenere braccia forti e toniche siano necessari carichi elevati, vi sbagliate. Si possono ottenere buoni, se non ottimi, risultati anche solo eseguendo esercizi mirati, utilizzando il proprio carico naturale oppure pesi equilibrati e a portata di mano, come per esempio due bottiglie d’acqua (una per braccio) o attrezzi fitness di carico moderato. Inoltre, per non farvi male e rendere quindi inutile l’allenamento, è importante eseguire qualche minuto di riscaldamento e chiudere la seduta con un po’ di stretching. Perché l’allenamento faccia effetto, va ripetuto almeno tre volte a settimana, facendo due o tre ripetizioni per ogni esercizio, il tutto con una breve pausa tra una ripetizione e l’altra. È bene ricordare che, per crescere, il muscolo ha bisogno anche di riposo, quindi non si deve mai puntare ad allenamenti ultra intensivi per giungere prima al risultato.

Alzare le braccia

Partiamo dall’esercizio più semplice: alzare le braccia. Mettetevi in piedi, con le gambe leggermente divaricate e tenete in mano dei pesetti. Potete usare anche delle bottigliette d’acqua, se non avete attrezzi fitness, e di volta in volta variare il peso semplicemente aggiungendo o togliendo acqua dalla bottiglia che potrete scegliere della capienza che preferite.  Tenete le mani lungo il corpo e alzatele portandole all’altezza delle spalle. Da questa posizione, alzatele lentamente sopra la testa. Fate attenzione a non sbilanciarvi o ad andare troppo dietro la testa, altrimenti l’esercizio perderà di efficacia e scaricherete il peso sulla schiena. Abbassate quindi le braccia e riportatele all’altezza delle spalle. Eseguite l’esercizio in tre serie da 20 ripetizioni.

Piegamenti

Anche i piegamenti sono un ottimo esercizio per tonificare le braccia e donare un nuovo vigore. Avvicinatevi al letto, al divano, a una sedia o a una scalinata, se ne avete in casa. Sedetevi in modo tale che le gambe siano ben distese: appoggiate le mani sullo scalino (o sul letto o divano o sedia), con i palmi rivolti verso il basso. Le braccia devono essere perpendicolari al corpo, i gomiti devono restare paralleli guardando all’indietro. Usando solo la forza delle braccia, alzatevi e sollevate tutta la gamba: dovrete restare appoggiate esclusivamente al tallone dei piedi e al palmo delle mani. Ripetete l’esercizio 20 volte al giorno. Per le più ‘tradizionaliste’, anche i piegamenti classici vanno benissimo. Sono un esercizio molto faticoso, tuttavia è il miglior allenamento per avere braccia toniche. E non solo: con il movimento dei piegamenti, lavoreranno tutti i muscoli del corpo.

Pugni nell’aria

Questo esercizio non solo vi aiuterà a tonificare le braccia, ma vi permetterà anche di scaricare la tensione. Mettetevi in piedi con le ginocchia aperte tanto quanto la larghezza delle spalle. Piegate leggermente le ginocchia. Tenete i gomiti tra le costole e la vita e con le mani formate un pugno. Lentamente tirate un pugno con il braccio destro davanti a voi, il più lontano possibile, torcendo il pugno verso l’interno e mantenendo le spalle rilassate e morbide. Quindi ripetete con il braccio sinistro, tirando indietro il braccio destro come nella posizione iniziale. Una volta iniziato e capito come funziona il movimento, fatelo in modo più veloce, per circa 45 secondi per ogni ripetizione (20 pugni per ogni braccio).

A terra

Un altro buon esercizio per eliminare la ciccia flaccida dalle braccia è questo: sdraiatevi sulla schiena con le ginocchia piegate e i piedi appoggiati in maniera salda al pavimento. Con un peso in ogni mano (vanno bene le solite bottigliette d’acqua) sollevate le braccia verso il soffitto. Poi, lentamente, piegate i gomiti, abbassate le braccia dietro di voi fino a quando i pesi toccheranno quasi il pavimento dietro la testa. Stendete di nuovo le braccia verso l’alto e ripetete.

Fuori di casa

Oltre agli esercizi da fare in casa, ci sono due attività che potete svolgere fuori di casa per allenare e dimagrire le braccia: la corsa e il nuoto. Come abbiamo già detto, la corsa è un allenamento completo, molto utile in caso di peso eccessivo. Non solo vi servirà a tonificare l’addome e le gambe, ma vi aiuterà anche a perdere grasso sulle braccia. La corsa, infatti, aiuta a bruciare grasso e calorie, riattivando il metabolismo. Anche il nuoto è uno sport completo: se viene svolto a livello amatoriale, vi aiuterà a ridare vigore alle braccia senza esagerare. Tranquille, se fate qualche vasca una volta a settimana non vi verranno muscoli pronunciati!

 

Francesca Ceriani