Ormai è chiaro a tutte: la cellulite non è solo un fastidioso inestetismo ma una patologia del tessuto adiposo e del microcircolo che affligge 9 donne su 10, indipendentemente dal peso, dall’età e dalla forma fisica.

Purtroppo la situazione della pelle cosiddetta “a buccia d’arancia” non migliora certo in gravidanza a causa degli ormoni in circolo, della vita maggiormente sedentaria (a volte vi è obbligo di riposo assoluto da parte dei medici), della ritenzione idrica, del decremento del metabolismo e non ultimo dell’aumento di peso. Che fare allora?

Alcune donne preferiscono evitare ogni trattamento e sospendere l’uso di creme che potrebbero passare attraverso il sangue nella placenta e dunque al feto, altre invece optano per oli e composizioni naturali. Gli esperti vietano assolutamente prodotti a base di iodio e ormoni tiroidei (levotiroxina) così come sconsigliano durante i nove mesi di gestazione cosmetici a base di caffeina in alti o altissimi dosaggi e fanghi ricchi di alghe marine. La scelta dunque non è delle più semplici: il nostro consiglio è quello di guardare bene l’INCI e valutare con calma per trovare il prodotto più adatto, che magari non avrà potere risolutivo ma donerà alla pelle un aspetto compatto e idratato. Dopo il parto (e l’allattamento) via libera a creme e soprattutto ai trattamenti estetici mirati di cui al giorno d’oggi vi è l’imbarazzo della scelta: dal laser alla mesoterapia, dalla propulsione di ossigeno alla carbossiterapia.

Trucchetti anticellulite in gravidanza

Se sedentarietà e cattiva circolazione sono fattori con cui fare i conti in gravidanza, vediamo i trucchetti da mettere in atto contro questa tanto temuta nemica che crea notevole disagio nella maggior parte delle donne specie nella bella stagione quando esponiamo il corpo.

Prima di tutto per combattere la cellulite vale la solita vecchia regola del bere molta acqua (oligominerale naturale povera di sali), almeno un litro e mezzo o due al giorno. Optare per un’alimentazione sana ricca di frutta, verdura, cereali, pesce e carni bianche. Limitare il sale che è alla base della ritenzione idrica. Se non si soffre di gravi patologie, anche in gravidanza è consigliato fare ginnastica dolce come passeggiate, yoga, nuoto.

No assoluto al fumo che provoca vasocostrizione. Vietati anche i tacchi troppo alti, poiché rallentano il drenaggio tossinico. I massaggi anticellulite sono caldamente sconsigliati nel primo trimestre, dal quarto mese in poi invece i massaggi drenanti praticati da mani esperte andranno benissimo. Prima di ogni attività il nostro consiglio è sempre quello di consultare il proprio medico di fiducia.

Creme anticellulite sì e creme no in gravidanza

In gravidanza gli esperti consigliano formule semplici, che idratano e mantengono l’elasticità dei tessuti, come l’olio di mandorle dolci o l’olio di germe di grano, valido alleato anche contro le smagliature. Sconsigliate, se non proibite, le creme a base di iodio e ormoni tiroidei che attivano il metabolismo tessutale e adiposo, in quanto anche se usate a livello topico non è escluso che entrino nel sangue e che tramite la placenta arrivino al feto danneggiandolo. Vi sono poi anche altre creme naturali che si trovano facilmente in erboristeria ma contengono alghe in alta concentrazione o caffeina. Anche su quelle non si può garantire un utilizzo senza effetti collaterali per il nostro bambino. Ideali invece i prodotti a base di ananas, rusco e centella asiatica.

Abbiamo selezionato per voi oli e creme che ci sembrano maggiormente indicati in gravidanza e che hanno ottime recensioni online:

  • Olio Cellulite al Peperoncino di Biofficina Toscana

Si tratta di un olio bio ideale per un massaggio tonificante e drenante. Il suo principio attivo è la capsaicina presente nell’oleolito di peperoncino biodinamico Toscano che ha potere stimolante, unito a vitamina C, flavonoidi e xantofille.

  • Latte Rassodante Idratante 2 in 1 Yves Rocher

Doppia funzione rassodante e idratante grazie alle proprietà benefiche della Centella Asiatica del Madagascar, nota per le sue proprietà rassodanti che le permettono di stimolare la sintesi di collagene. Assicura una texture avvolgente che rende la pelle levigata.

  • Body Strategist Oil by Comfort Zone

Un blend di preziosi oli naturali raccomandato per gli inestetismi delle smagliature e in caso di perdita di tono della pelle. Il produttore assicura che l’olio è tranquillamente utilizzabile in gravidanza. Prodotto con energia da fonti rinnovabili, che ne aumenta il valore. Tra gli ingredienti la Centella Asiatica. Costo un tantino elevato.

  • Nuxe Body Huile Minceur

Olio Snellente che contrasta la cellulite infiltrata e avanzata e i cuscinetti adiposi. Vanta 9 oli essenziali tra cui quello di sesamo bio, quello di nocciola, quello di pompelmo e quello di limone dal potere snellente. Assicura risultati visibili anche contro la cellulite “ribelle” nelle zone più ostinate.

  • Rilastil Hydrafusion Gel crema

Trattamento dalla texture fresca, ultraleggera e dall’assorbimento immediato, formulato per idratare a fondo la pelle e contrastare gli inestetismi della cellulite. È caratterizzato da una delicata profumazione al pepe rosa. Senza caffeina, bioflavonoidi, iodio libero e retinolo può essere utilizzato in gravidanza ed in allattamento (parola del produttore). Gli estratti di Prunella Vulgaris e Celosia Cristata riducono l’accumulo di grassi, la lipogenesi e la lipolisi.

  • Spray Fangorosso di Beba

Di base questo prodotto bio e vegan contro gli inestetismi della cellulite è stato pensato per le donne che soffrono di tiroide in quanto non contiene alga Fucus ma argilla rossa. Attenzione però alla caffeina. Consultare il proprio medico prima di effettuare l’applicazione.

  • Honey and the city crema anticellulite by Organic Kitchen

Biologica, a base di miele, ideale per massaggi anticellulite, aiuta a modellare la silhouette e drenare i liquidi in eccesso. Contiene olio essenziale di limone dalla proprietà tonificante, estratto bio di lampone con effetto stimolante e cera d’api con proprietà antiossidanti.

  • Caudalie Vinosculpt Balsamo Corpo

Il nuovo balsamo aiuta a rassodare e tonificare, idratare e nutrire la pelle. Caudalie assicura che è adatto a donne in dolce attesa. È composto da: estratto di iris per un’azione rassodante, polifenoli di semi d’uva antiossidanti e tonificanti, burro di karité organico lenitivo, olio di vinaccioli nutriente.

  • EuPhidra Anticellulite Gel Riducente

Consigliato nel trattamento della seconda fase della cellulite. Contiene componenti mirati che aiutano a riattivare il drenaggio linfatico. Basato su un principio innovativo, ispirato alla mesoterapia. L’enzima collegenasi microemulsionato degrada l’eccesso di collagene depositato a livello dei noduli della cellulite. Attente alla presenza di caffeina che è comunque bassissima: pari all’1%.

  • Weleda Olio Cellulite alla Betulla

La speciale formula con giovani foglie di betulla, rosmarino e rusco attiva il metabolismo cutaneo, per una pelle tonica ed elastica. Test di efficacia dimostrano risultati misurabili già dopo 4 settimane.

  • Crema anticellulite senza alghe ANTOS

Lozione corpo ecobio tonificante ed elasticizzante, priva di alghe Fucus. Contiene olio di mandorle dolci, centella, edera, ippocastano, erigero, migliarino, peperoncino, cipresso, fieno greco, mirtillo e soprattutto ananas. In più oli essenziali di salvia, coriandolo, palissandro, patchouly.

Rosa Marino