HomeSaluteChe cos’è la fibromialgia e come trattarla

Che cos’è la fibromialgia e come trattarla

-

La fibromialgia è una sindrome caratterizzata da dolore muscolare diffuso associato a fatica persistente, rigidità, sonno non riposante, mal di testa, sindrome del colon irritabile, dismenorrea, estrema sensibilità al freddo, formicolii. Spesso sono presenti anche disturbi dell’umore, quali ansia e depressione.

Sebbene vi siano diverse testimonianze della diffusione di tale patologia sin dalla metà dell’800, il termine “Fibromialgia” risulta abbastanza recente. Il suo riconoscimento come malattia è stato sancito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità solo nel 1992, con la dichiarazione di Copenaghen.

Si stima che la prevalenza (rapporto tra persone malate e popolazione totale nello stesso istante) della fibromialgia sia del 2.7% della popolazione mondiale, con le donne colpite il triplo rispetto agli uomini.

Quali sono le cause?

Le cause sono ancora poco chiare, vi sono però diversi elementi che sembrano connessi con la sua insorgenza, quali: traumi fisici o emotivi, infezioni, neuropatia periferica, fattori genetici, familiarità.

L’ipotesi più accreditata riguarda il modo in cui il sistema nervoso centrale processa le informazioni sensoriali e dolorifiche. Sembra infatti che le persone affette da fibromialgia siano più sensibili e reattive a stimoli di calore, freddo, dolore e stimoli sensoriali visivi e uditivi.

Diagnosi

La diagnosi viene effettuata dal reumatologo. La classificazione dell’organizzazione “American College of Rheumatology” (ACR) del 1990 identificava la fibromialgia come un disordine cronico caratterizzato da dolore diffuso associato alla palpazione di almeno 11 dei 18 tender points (punti sensibili e dolenti al tocco). Oggi è conoscenza comune che ci sono soggetti affetti da fibromialgia che non presentano dolori in tutto il corpo e che in essi non sono individuabili almeno 11 tender points. Nel 2011 sono stati decisi degli altri criteri diagnostici dal “ACR” che non sostituiscono quelli stabiliti nel 1990 ma li integrano mediante una nuova lista di sintomi quali la localizzazione del dolore, la presenza e l’entità della fatica, i disturbi del sonno, il mal di testa e la sindrome del colon irritabile.

Trattamento

Vi è un accordo nel mondo scientifico sul fatto che le persone affette da fibromialgia richiedano un approccio terapeutico multidisciplinare che consiste nell’associazione di diverse terapie, quali: terapia farmacologica, cognitivo-comportamentale, esercizi aerobici, terapie alternative, terapie manuali.

Diversi studi scientifici hanno dimostrato che le terapie manuali, di cui fa parte l’osteopatia, presentano un’efficacia nel miglioramento, a breve termine, dell’intensità del dolore, dei tender points, della qualità di vita, del sonno e dei disturbi dell’umore nei pazienti fibromialgici. La terapia manuale può quindi essere ritenuta una delle valide terapie nel miglioramento dei sintomi di tali pazienti.

Bibliografia

Clauw D.J. (2014). Fibromyalgia: a clinical review.

Consensus Document on Fibromyalgia: the Copenhagen Declaration, 1993.

Queiroz L.P. (2013). Worlwide epidemiology of fibromyalgia.

Schmidt-Wilcke T., Clauw D.J. (2011). Fibromyalgia: from pathophysiology to therapy.

Castro-Sánchez A.M., Aguilar-Ferrándiz M.E., Matarán-Penarrocha G.A., del Mar Sánchez-Joya M., Arroyo-Morales M., Fernández-de-las-Penas C. (2014). Short-term effects of a manual therapy protocol on pain, physical function, quality of sleep, depressive symptoms, and pressure sensitivity in women and men with fibromyalgia syndrome. A randomized controlled trial.

Albers J., Jäkel A., Wellmann K., von Hehn U., Schmidt T. (2017). Effectiveness of 2 osteopathic treatment approaches on pain, pressure-pain threshold, and disease severity in patients with fibromyalgia: a randomized controlled trial.

A cura di Dott. Amedeo Malfetti osteopata

Profilo Linkedin: Amedeo Malfetti

Osteopata Amedeo Malfetti
Ho completato i miei studi presso l’Istituto Superiore di Osteopatia (ISO) di Milano, la prima scuola di osteopatia ad essere fondata in Italia e attualmente una delle più prestigiose. Al termine di 5 anni di studio a tempo pieno (2014-2019) ho conseguito un diploma (DO) e un Master of Science in osteopatia (MSc Ost) accreditato dall’università inglese “Buckinghamshire New University”. ​ Ho effettuato 3 anni di tirocinio clinico pratico e 5 anni di tirocinio osservazionale presso il Centro di Medicina Osteopatica (CMO) di Milano, che grazie al team di osteopati, medici e ricercatori, risulta essere un punto di riferimento della terapia osteopatica a Milano e in Lombardia. ​ Sono membro del Registro degli Osteopati d’Italia dal 2019 (mROI). Profilo Linkedin: https://www.linkedin.com/in/amedeo-malfetti-aab93a232/